portaledonna - IoVotoAnita
Home arrow Politica arrow IoVotoAnita
Martedì 26 Marzo 2019

Login





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
 
Annuncio Pubblicitario
IoVotoAnita | Stampa |
Anita Sonego, candidata indipendente nella lista di Rifondazione Comunista
Conosco da tanto tempo Anita Sonego, da anni attivamente impegnata in vari ambiti della politica nel movimento (scuola, 150 ore, università delle donne, soggettività lesbica). È stata uno dei miei primi punti di riferimmento quanto ho fatto il mio ingresso nella politica delle donne ed è tutt’ora per me una guida importante.
Con vivo piacere apprendo che è candidata indipendente nella lista di Rifondazione Comunista il 28-29 maggio elezione del Consiglio Comunale di Milano
Non mi sono mai interessata troppo di politica istituzionale, la ritenevo distante da me, e soprattutto, non sufficiente per operare spostamenti radicali che producessero effettivi cambiamenti nella vita delle donne. Per cui ho operato e mi impegno tutt’ora attivamente nella politica prima, dei movimenti. Trovo però necessario non trascurare la poltica delle istituzioni, cercare un dialogo con esse e soprattutto sostenere donne che desiderano entrarci per praticare una politica diversa.

Per questo la candidatura di Anita trova il mio pieno appoggio e desidero parlare di lei e delle sue idee.

Anita Sonego
Candidata indipendente nella lista di Rifondazione Comunista 28-29 maggio elezione del Consiglio Comunale di Milano
Perché mi presento quale candidata al Consiglio comunale di Milano
Dopo molti anni di attività politica nel “movimento” (scuola, 150 ore, università delle donne, soggettività lesbica ) che cosa mi ha convinta ad entrare nella politica “istituzionale”?

- La percezione di una progressiva distanza tra “la politica” e i movimenti, i bisogni delle persone e della società più in generale e il convincimento che questo distacco stia diventando una frattura con gravissime conseguenze per la nostra democrazia.

-Il diffuso rifiuto della politica come mediazione dei conflitti e il bisogno di un “capo” che risolva i problemi porta alla distruzione di ogni forma di socialità, di senso civico, di cura degli interessi comuni e, quindi, a un’indifferenza alla convivenza.

- Abbiamo criticato le/i nostri rappresentanti per essere state/i assorbite/i dal sistema di potere istituzionale ma è mancata, anche da parte del movimento femminista, un’ipotesi concreta di rapporto tra rappresentate/i e rappresentanti.
La mia perciò è una sfida: entrare in una istituzione con la volontà di mantenere un legame costante con i movimenti . La garanzia che questa sfida non sia solo un sogno è data dai miei attuali gruppi di riferimento: Università delle Donne - Gruppo “ Soggettività Lesbica”- Gruppo “Usciamo dal silenzio” e da quelli che vorranno costruire con me un rapporto di reciprocità per rendere Milano un luogo in cui vivere e convivere più umanamente

Proposte/Obiettivi
Casa delle Donne In un edificio centrale e comunque facilmente raggiungibile.
Luogo che segni simbolicamente la presenza politica delle donne a Milano
Spazio aperto alle associazioni sia culturali che ricreative.
Sede di incontri cittadini e con donne di altri paesi.
Luogo anche di divertimento, di scambi relazionali che preveda: bar, biblioteca, ristorante ecc.
Diritti Civili Istituzione del registro delle unioni civili per le coppie di fatto
Vivibilità
Piste ciclabili collegate alle stazioni Metro e ferroviarie dove ci siano posteggi
Forme di monitoraggio dei ritardi dei mezzi di superficie
Decentramento culturale con coinvolgimento delle associazioni, centri sociali, scuole ecc. presenti sul territorio.Una piazza in ogni quartiere!
Fruibilità delle molte ricchezze artistiche spesso sconosciute
Potenziamento e sviluppo dei servizi pubblici contro la privatizzazione dei beni comuni, degli spazi e delle risorse .
Difesa e potenziamento dei Consultori per la salute delle donne

Anita Sonego
Nata in un piccolissimo paese del Veneto nel 1945, si è trasferita a Milano nel 1964 per studiare all’Università Cattolica dove si è laureata.
Si è innamorata della politica nel ’68 e ha partecipato ai movimenti degli anni 70 nel gruppo del “manifesto”.
Ha insegnato (e fatto politica) prima nelle scuole medie dell’ hinterland milanese e poi nelle 150 ore.
E’stata iscritta alla CGIL-Scuola con responsabilità di zona e provinciali.
Ha insegnato Storia dell’ Arte nei CRAL di diverse industrie milanesi : AEM, Sanofi, RCS Libri .
Come tante donne sue coetanee ha trovato nel femminismo una interpretazione del mondo e di se stessa più vicina alla propria vita.
Per questo, con dolore ma assoluta determinazione, ha abbandonato la militanza “partitica” scegliendo il movimento delle donne quale luogo del suo agire politico.
Nel 1987, assieme ad altre donne di diversa età, formazione politica e culturale ha fondato l’ Associazione per una Libera Università delle Donne di Milano di cui è presidente dal 1998.
Nel 1996 decide di rendere visibile il proprio lesbismo facendone un tema politico e dà vita, assieme ad alcune amiche, all’ interno dell Università delle donne, al gruppo “Soggettività Lesbica” che ha, tra altre iniziative, pubblicato in: Cocktail d’Amore ed. DeriveApprodi - la prima grande inchiesta in Italia sulla vita delle donne lesbiche.
Un suo sogno: intrecciare la radicalità dei “movimenti” alle istituzioni politiche.
Per la percezione del distacco sempre più grande tra la società e i luoghi della rappresentanza politica e del pericolo grave che questa frattura comporta per tutte/i noi scommette, con questa candidatura, ( anche grazie alle relazioni politiche forti con pezzi di società) nella possibilità di costruire ponti e legami tra gli abitanti di questa città e i loro rappresentanti

Serena Fuart
 
 
Home | Primo Piano | Associazioni | Identità | Corpi | Società | Diritti | Politica | Cultura | Globalizzazione | Cerca | Contatti | Links |

Valid CSS!

Calendario Eventi
Marzo 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
24252627281 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Notizie siti collegati

Unione Femminile

Centro Progetti Donna
© 2019 portaledonna - webmaster
Joomla! è un software libero realizzato sotto licenza GNU/GPL..