portaledonna - Procreazione: neoconservatori? No, disimpegnati
Home arrow Diritti arrow Procreazione: neoconservatori? No, disimpegnati
Venerdì 23 Agosto 2019

Login





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
 
Annuncio Pubblicitario
Procreazione: neoconservatori? No, disimpegnati | Stampa |
La prima ricerca a campione sull'astensionismo al referendum del 12 e 13 giugno
ANDREA FABOZZI
Da
Il Manifesto, 22 giugno 2005
La religione determina le scelte politiche, come sostiene il presidente del senato Marcello Pera? Dunque italiani ubbidienti cattolici devoti al cardinal Camillo Ruini e al suo invito all'astensione? La realtà potrebbe essere molto diversa, almeno stando al primo sondaggio di opinione realizzato all'indomani del fallimento dei referendum sulla procreazione assistita di dieci giorni fa.

Dietro il clamoroso crollo dei votanti non ci sarebbero i precetti della chiesa e nemmeno l'invito ad andare al mare amplificato da quei politici sensibili ai desideri del Vaticano.

A vincere ancora una volta sarebbe stato il disimpegno e il disinteresse. Un dato interessante ma sicuramente non una sorpresa proprio per il fronte astensionista. Che su questo disinteresse ha puntato e ha puntato bene.

Il sondaggio è stato realizzato tra il 14 e il 16 giugno (dunque subito dopo la consultazione del 12 e 13) dall'istituto Coesis research di Milano (anche committente della ricerca). Il direttore dell'istituto Alessandro Amadori ha anticipato i risultati al manifesto. Sono state intervistate 800 persone, campione rappresentativo degli elettori potenziali.

Il 24% di coloro che si sono astenuti ha spiegato di averlo fatto sulla base di una precisa scelta politica. E' l'area dell'«astensionismo militante», molto più ristretta di quanto Marcello Pera o altri teorici dello scontro di civiltà formato embrione potrebbero auspicare. Soprattutto se comparata a un'area più ampia che i ricercatori hanno battezzato l'area del «disinteresse» che raggiunge il 31% degli intervistati (ed è così articolata: «Non mi interessavano gli argomenti», 14%, «Non ero in grado di prendere una decisione», 12%, «Non ero informato/ non ho compreso l'argomento», 5%). Contigua a quest'area c'è quella del «disimpegno», che pesa per il 28% (è la somma di più risposte: «Malattia o imprevisto», 10%, «Ero via per il fine settimana, 9%, «Non mi sono ricordato di andare a votare», 3%,

«Altro/ non sa/ non risponde», 6%).

I sondaggisti del Coesis hanno poi individuato una quarta area di astensionisti, particolarmente critici con lo strumento referendario. La somma di coloro che non andando alle urne hanno manifestato il loro rigetto per il referendum («Non ritenevo il referendum uno strumento adatto a un tema così delicato», 10%, «Non voto mai», 3%, «Ero convinto che non si sarebbe raggiunto il quorum», 3%) rraggiunge il 17%.

In sintesi stando ai risultati di questo primo sondaggio meno di un quarto degli astensionisti hanno ascoltato i messaggi del variegato fronte anti abrogazionista e sono rimasti lontani dai seggi perché convinti che la legge 40 sia la migliore legge possibile.

Si può notare che sono meno di quelli che hanno fatto invece la scelta opposta, sono cioè consapevolmente andati a votare (25,9% degli elettori). La parte maggiore del corpaccione astensionista viene stretta dalla ricerca nella categoria disimpegno-disinteresse: 59%. Sono
i veri vincitori del referendum fallito e, si può star certi, sono pronti a partire da posizioni di vantaggio anche per i prossimi referendum.

«L'Italia non è stata affatto invasa da un'ondata montante di spirito neoconservatore o di attivismo religioso», si legge nella relazione che accompagna i risultati del sondaggio.

Segue la conclusione, non sapremmo dire se rassicurante o di maggior sconforto: «Non stiamo diventando ancora neoconservatori, più semplicemente siamo un popolo disimpegnato».

 
 
Home | Primo Piano | Associazioni | Identità | Corpi | Società | Diritti | Politica | Cultura | Globalizzazione | Cerca | Contatti | Links |

Valid CSS!

Calendario Eventi
Agosto 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
282930311 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Notizie siti collegati

Unione Femminile

Centro Progetti Donna
© 2019 portaledonna - webmaster
Joomla! è un software libero realizzato sotto licenza GNU/GPL..